SOMMARIO
  • Legittimazione alle procedure di sovraindebitamento ai sensi della L. 3/2012
  • La nuova legittimazione nel Codice della crisi
  • Conseguenze della nuova disciplina
  • Osservazioni conclusive

L'Autrice svolge alcune riflessioni  sulla legittimazione attiva nelle procedure di  sovraindebitamento come regolata  nella  L. 3/2012 vigente e nella disciplina contenuta nel CCI, soffermandosi  sulle novità introdotte, tra cui in particolare  quella che è  definita come una “novità dirompente”, destinata ad avere rilevanti conseguenze non solo sul rapporto tra i diversi procedimenti di composizione della crisi e di liquidazione del patrimonio del sovraindebitato tra loro, ma anche nei rapporti tra queste e l’esecuzione forzata individuale.



Il contenuto integrale è riservato solo agli utenti abbonati che hanno effettuato la Login.

Accedi

oppure

Abbonati



Chiudi

Gentile Cliente,

per problemi generalizzati sull'infrastruttura di rete del nostro fornitore, si riscontrano malfunzionamenti sui nostri siti web.

 

Ci scusiamo per il disagio.

Giuffrè Francis Lefebvre