SOMMARIO
  • Caso pratico
  • Spiegazioni e conclusioni
  • Normativa
  • Giurisprudenza

È inammissibile la proposta concorrente di concordato non fattibile sotto il profilo giuridico e, prima facie, sotto il profilo economico. Il tribunale è tenuto ad effettuare il vaglio delle proposte non provenienti dal debitore con maggior rigore poiché, in caso contrario, rischierebbe di frustare l'aspettativa dell'imprenditore di comporre ordinatamente la propria crisi e di esporlo al fallimento.

 



Il contenuto integrale è riservato solo agli utenti abbonati che hanno effettuato la Login.

Accedi

oppure

Abbonati



Chiudi

Gentile Cliente,

per problemi generalizzati sull'infrastruttura di rete del nostro fornitore, si riscontrano malfunzionamenti sui nostri siti web.

 

Ci scusiamo per il disagio.

Giuffrè Francis Lefebvre