Casi pratici
22/10/2021

Il vaglio di merito del G.D. nelle procedure concorsuali minori liquidatorie. Elementi di inammissibilità e diniego di omologa

di Andrea Jonathan Pagano, Simonetta Sforzi

Il Tribunale di Grosseto, con l emissione di due distinti provvedimenti, dichiarava l' inammissibilità all’accesso della procedura di liquidazione  ex art. 14 ter L. 3/2012 adducendo, per ambedue i casi “la insussistenza della convenienza economica” e “non apprezzabile soddisfazione del ceto creditorio proposto” e, per solo uno dei due, altresì, la…



05/10/2021

Natura perentoria del termine per depositare integrazioni ex art. 162 L.F.

di Daniele Portinaro

Nell'ambito di una procedura di concordato preventivo con riserva, il Tribunale di Bari ha statuitoche il termine per fornire integrazioni che viene fissato ai sensi dell'art. 162 L.F. è di natura perentoria e le memorie eventualmente depositate successivamente al suo spirare debbono ritenersi inammissibili

29/09/2021

La stabilità dei riparti nel concordato preventivo

di Elisa Castagnoli

La Corte d'appello di Firenze ha affermato che la regola della stabilità dei riparti di cui all'art. 140, comma 3, L.F., valevole per il concordato fallimentare, non sempre trova applicazione nel concordato preventivo, stante l'assenza di un sub procedimento di verifica del passivo che caratterizza il fallimento.

27/09/2021

Vendita dei beni del socio illimitatamente responsabile nella procedura di concordato preventivo

di Daniele Portinaro

La procedura competitiva di cui all'art. 163 bis L.F. deve essere disposta solo per i beni di cui si compone il patrimonio del soggetto proponente il concordato, dovendosi al contrario escludere che la stessa vada realizzata per la cessione dei beni personali del socio illimitatamente responsabile nel caso in cui questo intenda mettere a disposizione della…

30/09/2021

Promozione dell'azione ex art. 2409 c.c. nell'ambito di una procedura di concordato preventivo

di Lorenzo Rossi

Il Tribunale di Venezia ha affermato che l'iniziativa di cui all'art. 2409 c.c. è ammissibile nell'ambito di una procedura di concordato preventivo, in ragione del perdurare dei poteri gestori in capo agli amministratori e dei poteri di controllo in capo ai sindaci, il cui campo di operatività non si sovrappone a quello del commissario giudiziale.

29/09/2021

Esdebitazione del soggetto estraneo a condotte societarie fraudolente e dichiarazioni di un terzo

di Lorenzo Rossi

Il Tribunale di Milano  ha statuito che il socio di società di persone, in stato di sovraindebitamento, può accedere all'esdebitazione del soggetto incapiente nel caso in cui il debito societario derivi da condotte fraudolente poste in essere da altro soggetto, il quale si sia assunto le responsabilità delle attività illecite poste in essere.

24/09/2021

Gli atti di ordinaria amministrazione nel concordato preventivo

di Daniele Portinaro

Nell'ambito di un procedimento per la declaratoria di inefficacia ex art. 44 L.F.,  il Tribunale di Roma  ha statuito che il conferimento di incarico ed i pagamenti effettuati da una società in concordato preventivo nei confronti di un professionista rientrano tra gli atti di ordinaria amministrazione, purché l'atto sia pertinente e non…

30/09/2021

Applicabilità dell’esdebitazione del debitore incapiente anche alle procedure di sovraindebitamento in corso

di Fabio Cesare, Giovanni Angaroni

La possibilità di accedere all’esdebitazione del debitore incapiente è estesa anche alle procedure di sovraindebitamento pendenti alla data di entrata in vigore del decreto legge istitutivo. Lo prevede l’art. 4-ter, comma , d.l. n. 137/2020.

28/09/2021

Prededuzione dei crediti dei professionisti e soddisfazione sul ricavato della vendita dei beni immobili oggetto di garanzia

di Daniele Portinaro

Il Tribunale di Bergamo, nell'ambito di un concordato di natura liquidatoria, ha ribadito che il credito (prededucibile) dei professionisti che hanno svolto prestazioni funzionali alla presentazione della domanda può essere soddisfatto con preferenza rispetto agli altri solamente sul ricavato della vendita dei beni mobili e dei beni immobili non gravati da…

24/09/2021

Socio illimitatamente responsabile di una società di persone, esdebitazione e prova della non fallibilità

di Elisa Castagnoli

 Il  socio illimitatamente responsabile di una società di persone può accedere al beneficio dell'esdebitazione del soggetto incapiente ex art. 14 quaterdecies L. 3/2012,  purché riesca a dimostrare di non essere assoggettabile a procedura fallimentare.

Chiudi

Gentile Cliente,

Crisi e Risanamento chiuderà come da contratto entro la fine del mese di Ottobre.

Per poter rimanere aggiornato sulle ultime novità in tema di fallimento,
visita il portale di approfondimento ilFallimentarista